Vaudoise Assicurazioni

Sempre al tuo fianco per realizzare ogni obiettivo.

Una compagnia storica in Ticino che mette al primo posto i rapporti umani e l’esperienza: la memoria del passato e l’impegno nel presente per scrivere un futuro indelebile. Abbiamo incontrato Andrea Besomi, agente generale di Vaudoise Ticino.

Parliamo di lei, Andrea Besomi. Come ha cominciato? | In realtà, il mio sogno nel cassetto è sempre stato quello di diventare un Professore di Storia Medioevale. Poi ho visto quanto costavano i libri di Storia e quelli di Marketing e ho capito che forse era meglio fare qualcos’altro… Battute a parte ho cominciato in un modo piuttosto curioso come funzionario postale alla Posta Svizzera. Qui, a 27 anni sono diventato in breve il più giovane capo vendita regionale. Finita questa bella esperienza, a 39 anni mi sono riorientato e sono approdato nel campo assicurativo. Oggi, sono agente generale per tutto il Ticino della Vaudoise Assicurazioni, una compagnia a cui devo molto perché, con grande coraggio, ha investito sulle mie capacità. Con il tempo ho fatto esperienza e tanta formazione ad alto livello, che continuo tuttora e grazie alla quale mi tengo sempre aggiornato su tutte le realtà nazionali e internazionali.

Dove comincia invece la storia della Vaudoise Assicurazioni? | È una compagnia storica fondata nel 1895, anno nel quale, contemporaneamente, è stata fondata anche la Scuola di commercio del Canton Ticino. È nata come cooperativa per esigenze assicurative nel campo agricolo. In Ticino, una novantina di anni fa è stata poi fondata l’attuale Agenzia con una connotazione pressoché simile in quanto il Canton Ticino, a quell’epoca, era prettamente legato al settore primario. Oggi, dopo quasi un secolo, è ancora presente sul territorio con un’agenzia generale e una legata al trattamento dei broker, con la divisione prestazione, cioè tutti i trattamenti dei sinistri in loco. Per noi della Vaudoise Assicurazioni è fondamentale garantire sempre una presenza locale.

Una sorta di territorialità che rappresenta un aspetto molto importante per voi. Quali sono gli altri valori per i quali la Vaudoise Assicurazioni si differenzia da altre società assicurative? | È l’unico ente assicuratore privato indipendente con un centro decisionale nella Svizzera romanda, uno dei dieci più importanti sul mercato elvetico. In Ticino ci lavorano una cinquantina di persone. Si caratterizza e si differenzia dai suoi competitor per la sua storia e per la sua territorialità. Per noi è fondamentale dare al cliente valore e vicinanza. Tra questi valori il primo è quello “umano”. Diamo infatti particolare rilevanza ai rapporti con le persone. È vero che il mondo di oggi ruota attorno alla digitalizzazione ma, da parte nostra, c’è la volontà di non voler dare la gestione di un cliente a un robot. Proporci in “presenza” fa percepire al cliente che siamo più vicini ai suoi problemi. Abbiamo rinunciato ad appoggiarci a un call center, che risponde da chissà quale parte del mondo, per evitare, appunto, che un cliente entri in contatto con qualcuno che non è del nostro territorio. E questo, le persone che si rivolgono a noi, lo percepiscono. Questo nostro radicamento regionale e locale si traduce in un impegno attivo in seno alla comunità. Altro aspetto, per noi altrettanto importante, è la volontà di dare voce al cliente, analizzando sempre il suo grado di soddisfazione. Tutto questo senza mai dimenticare che comunque noi rimaniamo una cooperativa, e il nostro impegno è quello di dare voce ai nostri soci. Soci che non sono semplici azionisti ma che sono all’interno della Vaudoise Assicurazioni anche da diverse generazioni.

Vogliamo spiegare ai nostri lettori, che sono del campo immobiliare, il nesso tra “immobiliare” e la vostra assicurazione? | La Vaudoise Assicurazioni ha delle assicurazioni tradizionali nel campo immobiliare, come tutte le altre compagnie, in più offriamo anche delle ipoteche. Un assicuratore a livello di prestiti ipotecari ha dei limiti, in quanto sono soldi che vengono dati in percentuale sull’incasso premio. Un’assicurazione, questo vale per tutti gli agenti svizzeri, deve finanziarsi tramite propri fondi che sono un’eccedenza sugli incassi premio. Questo scenario permette di offrire sicuramente dei benefici al cliente attraverso dei tassi di interesse vantaggiosi, però mantiene determinate limitazioni tra cui, principalmente, finanziare abitazioni primarie oppure acquisite come investimento, cioè dove il proprietario vi abita. Per comprendere meglio: io posso farmi finanziare un’intera palazzina solo se ho la residenza primaria e vivo in uno degli appartamenti di suddetta palazzina. Una cosa che non facciamo è finanziare attività commerciali pure. Quindi in sintesi da una parte possiamo assicurare la famiglia, la persona e l’immobile stesso da danni e da qualsiasi evento, e quindi tuteliamo un rischio ma possiamo anche aiutare una famiglia/una coppia ad acquistare una casa con un finanziamento/ipoteca a tassi vantaggiosi seppure con una serie di paletti.

La sua storia è molto particolare. La decisione di cambiare lavoro a quarant’anni è stata coraggiosa. Come vede il futuro? | Io non guardo solo al domani ma anche a quello che verrà dopo. In passato ho insegnato marketing e vendita e quindi so di cosa parlo. Per me sono importanti i cambiamenti. Guardo positivamente al concetto di cambiamento in quanto sono molto realista e so che tutto cambia. Ogni cosa evolve, si deteriora e cambia. Il cambiamento è un dato di fatto. L’altro aspetto da non sottovalutare, pensando al futuro, è che non è importante cosa impari ma la velocità con la quale la impari. Alla fine non conta quello che sai ma quanto ci puoi aver messo per stare al passo con il cambiamento. In un mondo super competitivo, iper tecnologico, il fatto di essere lenti nell’apprendimento è un handicap. L’uomo deve fare la differenza e non può farlo con un algoritmo, lo deve fare capendo e memorizzando velocemente.

“Velocità” di apprendimento dunque. Quanto lo è la Vaudoise? | Non è la velocità della Vaudoise ad essere importante, quanto quella dei suoi dipendenti. Tutte le aziende sono delle organizzazioni dove i collaboratori a fare la differenza. Da qui le motivazioni che mi portano a fare continuamente corsi di aggiornamento malgrado la mia posizione generazionale. Vado a formarmi perché voglio capire prima cosa può arrivare in futuro. Se ho la consapevolezza e la conoscenza riesco a non farmi sorprendere e ad anticipare.

La storia, quella che poi è la sua passione, quanto è importante per lei? | È importante dal momento che la analizzi capendo che certe cose sono cicliche. La capacità di analisi aiuta. Questa mia passione verso la storia, che riesco comunque a far vivere facendo archeologia per conto mio con sopralluoghi privati a strutture storiche, chiese e palazzi che seguo personalmente non solo in Svizzera, mi ha permesso di constatare con piacere che, ciclicamente, ci sono state incertezze in tutti i tempi che il mondo ha vissuto. Le cose cambiano repentinamente. Il punto è che l’uomo vive troppo poco per provare due volte la stessa esperienza e riconoscerla come già vissuta. Alcune cose si ripresentano dopo millenni ma nessuno lo può testimoniare impedendoci di commettere gli stessi errori.

Vaudoise Assicurazioni
Agenzia generale Ticino

Via Nassa 29, 6900 Lugano
Tel. +41 91 913 41 80
ticino@vaudoise.ch
www.vaudoise.ch

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Iscriviti alla newsletter