Protectas SA: il Canton Ticino può dormire sonni tranquilli

Integrità, vigilanza e aiuto sono i pilastri su cui si fonda l’azienda diretta da Luca Caltieri che da oltre vent’anni protegge il Canton Ticino.

Puoi raccontare ai nostri lettori la storia di Protectas in Ticino? | Protectas SA da oltre quarant’anni garantisce la sicurezza in Svizzera a livello capillare. Negli anni ’90 è diventata parte di Securitas A/B Svezia. Il logo è composto da tre punti rossi, che indicano i tre valori principali: integrità, vigilanza e aiuto, che rappresentano il concetto base e l’etica dell’azienda. Siamo una realtà di 102 collaboratori in Ticino, circa tremila in Svizzera e oltre 350’000 nel modo. Io dirigo il comparto ticinese da 5 anni e sono in costante operatività con le aree di Zurigo, Berna, Basilea, Ginevra e Losanna. Siamo un’agenzia di sicurezza un po’ speciale, perché oltre a offrire i classici servizi di sicurezza offriamo anche servizi abbinati alla tecnica In effetti per gestire meglio questa peculiarità abbiamo anche una società che è nata quest’anno che si chiama Protectas Electronic Security cheper oranon è ancora presente in Ticino ma c’è già un collega che se ne sta occupando, dal momento che vogliamo diffondere questo tipo di servizio, cioè l’offerta di soluzioni che combinino la sicurezza fisica con quella tecnica. Nell’ambito della sicurezza fisica spaziamo dai controlli entrate, ai servizi per eventi, di circolazione, sorveglianze di sicurezza per le industrie, per le banche, aperture e chiusure di stabili, picchetto intervento sulle 24 ore, servizi di sorveglianza in genere, in sostanza chi più ne ha più ne metta, inclusa la sorveglianza persone, servizi di scorta armata, abbiamo di tutto. Per quanto riguarda le soluzioni abbinate alla tecnica, abbiamo due grandi clienti che hanno tutto il nostro pacchetto: varie tecnologie di videosorveglianza passando per l’impianto antieffrazione per finire con il controllo e gestione degli accessi, il tutto collegato con la Centrale d’Allarme di Protectas SA a Zurigo che garantisce h24 la lingua italiana. In Svizzera oltre alla Centrale d’Allarme di Zurigo ne abbiamo una seconda a Ginevra.

Mi puoi spiegare meglio questa ultima tecnica? | Installiamo impianti professionali di videosorveglianza, impianti d’allarme e controllo accessi che sono collegati e controllati anche da remoto. Per questi due grandi clienti in Ticino sono presenti sul posto anche degli agenti di sicurezza che gestiscono gli impianti per il cliente. Abbiamo anche altri clienti che hanno dalle dieci alle quaranta telecamere monitorate direttamente dalla nostra centrale e dove in caso di allarme viene inviato il nostro picchetto intervento dedicato. Azienda storica e mondiale, quindi globalizzata, ma presente in Ticino da tanti anni. Un business legato al mondo della sicurezza a 360 gradi. La mia domanda è, quando un cliente necessità un impianto d’allarme con un sistema che possa essere controllato da remoto, voi vi occupate della progettazione dalla A alla Z? | Esattamente, noi facciamo il sopralluogo classico, ci occupiamo della planimetria, realizziamo il progetto e proponiamo un’offerta.

Quindi voi nel mondo della sicurezza aiutate sia il privato che le imprese che hanno necessità di avere una sicurezza diversa? | Andando nello specifico, nel contesto stabili e ambienti, di case private e non, va molto il discorso della video sorveglianza collegata per la messa in sicurezza di garage, cantine e pianerottoli. In questo modo è possibile per il cliente mettersi in contatto con la centrale d’allarme che monitorare direttamente la situazione, un sistema attraverso il quale l’operatore può interagire via anche tramite voce, per esempio per avvisare che si tratta di una zona privata, se necessario inviamo la pattuglia. Quest’offerta è da vedere come un servizio, non siamo la classica azienda fornitrice di hardware, vogliamo essere partner. Il servizio non consiste nell’acquistare subito tutte le telecamere, si può fare una cosa lineare nel tempo. Una sorta di abbonamento all inclusive con il quale il cliente viene tutelato per la durata del contratto utilizzando tecnologie all’avanguardia. Per fare qualche nome nell’ambito dei prodotti ci serviamo di Axis, Bosh e altri marchi storici del settore. Abbiamo appena assorbito un’azienda di installazione basata a Ginevra, presente in tutto il mondo, che ci ha permesso di aggiungere altri 15 tecnici a livello Svizzero.

La vostra mission è dunque quella di tutelare i beni e le persone che vivono in Ticino. Se dovessi chiederti qual è l’elemento differenziante, cosa differenzia oggi la vostra azienda da altre che fanno il vostro lavoro? | La prima differenziazione è che parlando con un solo partner è possibile avere più servizi diversificati, perché spesso nelle altre aziende, tra cui anche i grandi gruppi, l’azienda che si occupa della sicurezza e quella che si occupa della tecnica sono separate e quindi servono due offerte distinte e ci si deve rivolgere a due diversi interlocutori. Noi invece riusciamo a offrire tutto il pacchetto. Altro punto di forza è la nostra impronta a livello etico. Per quanto riguarda l’aspetto ecologico abbiamo un certificato EcoEntreprise, riconosciuto a livello svizzero e mondiale, questo grazie anche al fatto che facciamo parte di un gruppo svedese. L’impronta nordica e il mettere le persone al centro si notano anche per altri aspetti, per esempio tutti gli agenti, se volessero presentare un reclamo riguardante l’etica professionale, attraverso il sistema, possono rivolgersi direttamente alla direzione generale della Svezia.

Su questo tema, si può tornare a parlare del vostro logo. Integrità vigilanza e aiuto, tre valori che sono al centro della vostra missione non solo nei confronti dei clienti ma anche dei collaboratori. | Sì, questa è la differenza. Siamo molto vicini ai nostri collaboratori, infatti abbiamo un apposito sistema per le qualifiche di tutti per esempio. Io sono nel settore da 25 anni e garantisco che se ti mando una mia guardia è possibile percepire la differenza rispetto ad altri. Non lo dico perché si tratta dei miei collaboratori, ma perché ricevono una formazione e un’attenzione adeguata.

Sicuramente per un cliente sapere di avere un partner solido e con determinate caratteristiche è l’elemento differenziante. Come hai detto tu anche il concetto di sostenibilità non è da sottovalutare. | La forza delle persone e la presenza è il focus che si vuole avere, noi parliamo molto anche di efficienza verso il cliente. Se consideriamo la parte tecnologica, sono anni che non inviamo rapporti cartacei al cliente e anche questo crea differenziazione sul mercato. La radio, ahimè, la usiamo per comunicare durante i grandi eventi altrimenti i clienti possono comunicare direttamente con la persona presente sul posto, attraverso un sistema che si chiama Baviloc, una sorta di telefono di sicurezza che offre una grande sicurezza personale. Offriamo servizi di protezione e innovazione, perché conosciamo la realtà a livello mondiale e la portiamo nel Ticino e in Svizzera.

Avere un background mondiale che permette di collezionare esperienze da tutto il mondo, permette anche di offrire soluzioni per tutti. Il prodotto e l’esperienza, quindi rendono la vostra azienda una delle più importanti nel panorama svizzero e in questo caso ticinese. Per chiudere, vuoi lanciare un messaggio particolare ai nostri lettori? | A costo di sembrare un po’ monotono, posso dire di provare per credere. Siamo circondati da professionisti, siamo degli esperti della sicurezza e abbiamo avuto la possibilità di ampliare e creare questa realtà, abbiamo tutte le caratteristiche per far bene dunque quello che voglio dire è di chiamarci e scoprire che ne vale la pena.

Se volete essere al sicuro con tecnologie all’avanguardia, provare per credere e sentite gli amici di Protectas. | Vi lascio con una frase: in grado di risolvere le sfide di sicurezza di oggi e di domani, noi con le persone con la tecnologia e le conoscenze riusciamo a farlo.

Protectas SA
Via Lambertenghi 5, 6900 Lugano
Tel. +41 91 921 42 42
ticino@protectas.com
www.protectas.com

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Iscriviti alla newsletter