Fontana Sotheby’s International Realty

Quando l’esperienza di un marchio ticinese doc, con quasi 100 anni di storia alle spalle, si unisce al prestigio di un marchio internazionale.

Il risultato è una combinazione vincente, come ci spiega il direttore e titolare Gianluca Righetti, raccontandoci di un’azienda storica che ha avuto la capacità di internazionalizzarsi, entrando a far parte di un network molto importante a livello mondiale e acquisendo un vantaggio competitivo e decisivo rispetto ai concorrenti.

Gianluca Righetti, direttore e titolare di Fontana Sotheby’s International Realty

Ma da dove nasce la storia di Fontana Sotheby’s? | «L’Immobiliare Fontana nasce nel 1926, dal fondatore Carlo Fontana e prosegue la sua attività con le nipoti, per arrivare fino al 2012.»

La svolta però avviene nel 2013… | «In quell’anno ci si è presentata la possibilità di rilevare il marchio Sotheby’s per il territorio del Canton Ticino. Un’opportunità che non ci siamo lasciati scappare, diventando così affiliati di Sotheby’s International Realty e abbiamo intrapreso anche un cambiamento di logo: da Agenzia Immobiliare Fontana a Fontana Sotheby’s International Realty. Ora facciamo parte di una rete internazionale con 990 uffici sparsi in tutto il mondo.»

Qual è il valore aggiunto di questo brand prestigioso? | «È una rete che ci dà un ottimo supporto, un marchio del lusso. Siamo sempre una realtà specializzata nella compravendita, locazione e amministrazione di terreni, ville, case, appartamenti, immobili a reddito e commerciali, con un portafoglio immobiliare vasto e una scelta di proposte nel Canton Ticino. Il nostro focus è soprattutto sul Luganese e sul Mendrisiotto, ma siamo attivi anche nel Sopraceneri.»

Qual è il team dietro a questo marchio? | «Oggi siamo 10 persone, un team affiatato, competente e con esperienza pluriennale, composto da professionisti che spiccano per la conoscenza approfondita del mercato e delle sue dinamiche, come pure per l’utilizzo di procedure collaudate.»

Il front office in via Soave a Lugano, distante pochi metri dalla sede di via Luvini.

Quali sono i vostri punti di forza? | «In un mercato mutevole e incerto quale l’attuale, sono numerose le chiavi del nostro successo: correttezza, discrezione, esperienza, stabilità e tradizione su tutte. L’acquisto o la vendita di un immobile coinvolge spesso diversi aspetti personali, dei quali siamo sempre stati molto consapevoli; questa sensibilità ben rappresenta il valore aggiunto che, prima come Immobiliare Fontana e ora come Fontana Sotheby’s International Realty, siamo in grado di offrire.»

Come vede il futuro post Covid? | «Quando è scoppiata la pandemia Covid, nessuno avrebbe mai pensato ad una ripresa o ad un’euforia così importante sul mercato immobiliare. Anzi, eravamo tutti preoccupati, a livello di settore, che saremmo entrati in una crisi profonda. E invece no: immediatamente dopo la ripartenza, c’è stata una valanga di richieste di acquisto di varie tipologie, ad esempio chi voleva abbandonare un appartamento e trasferirsi in una casa con il giardino. Questo è un effetto psicologico, perché con aspettative future abbastanza incerte, la gente ha iniziato a garantirsi, in previsione di una seconda ondata, spazi vivibili e aperti anche per lavorare da casa, una tendenza che sta sempre più prendendo piede.»

Una ripresa inaspettata, dunque? | «Questa tendenza si è rafforzata durante tutta l’estate. Abbiamo registrato un grande afflusso di tedeschi e svizzeri tedeschi che, spaventati dall’Italia, si sono fermati in Ticino. La Svizzera è ritornata di grande attrattiva anche in termini di sicurezza sanitaria. Sicuramente è un effetto Covid ma anche la ricerca di un’investimento nel mattone.»

Anche il turismo di prossimità si impone maggiormente? | «Il grosso della clientela internazionale arriva dall’Italia che, a causa delle condizioni instabili dal punto di vista politico ed economico, intende spostare la residenza in Svizzera.»

Con Sotheby’s vi garantite un futuro sempre più internazionale, come punto di riferimento in Ticino. | «Per guardare a questa clientela bisogna avere una visibilità ampia, e Sotheby’s ce la dà: poter lavorare in questi network ci avvantaggia. Nel 2014 abbiamo aperto un ufficio anche a St. Moritz, una località internazionalmente riconosciuta, con una più ampia varietà di ospiti stranieri rispetto al Ticino.»

Anche il vostro rapporto con TuttoImmobiliare e con Edimen continuerà? | «Ci troviamo bene, è una rivista molto capillare, il che è molto importante per essere presenti sul mercato locale. Sicuramente da questo punto di vista è un veicolo interessante da continuare a utilizzare.»

Fontana Sotheby’s International Realty
Via Luvini 4, 6900 Lugano
Tel. +41 91 911 97 20
info@fsir.ch
www.fsir.ch

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Iscriviti alla newsletter