Ennio Ferrari SA, da oltre settant’anni leader nell’edilizia ticinese

Professionalità, innovazione ed evoluzione costante, nel pieno rispetto
del lavoro, dei dipendenti e dell’ambiente. Sono i valori sui quali si basa la Ennio Ferrari SA raccontata attraverso le parole di uno dei due figli, Nicola Ferrari.

Portale AlpTransit, Bodio

Ci racconta la storia dell’azienda? | Ennio Ferrari SA è attiva dal 1949 e lavora nel settore della costruzione. Nasce grazie a nostro padre, che fondò l’azienda settantuno anni fa. Da allora abbiamo fatto molta strada espandendoci, evolvendoci fino a diventare una realtà sempre più importante. Dalla specializzazione nella realizzazione e nella manutenzione di opere ferroviarie, con la quale siamo nati, siamo passati ad occuparci di costruzioni edili, di quelle del genio civile, forestali e di premunizione. Dai primi anni 80, eseguiamo anche lavori in qualità di impresa generale.

Il vostro presente, invece, com’è cambiato? | Mio padre è stato in azienda fino all’anno scorso, momento nel quale siamo subentrati io e mio fratello. Negli anni ci siamo ampliati molto e, attualmente, abbiamo trecento dipendenti. Sono state aggiunte anche altre società, acquistate nel tempo, che ci hanno permesso di costituire una holding, della quale fanno parte non solo “Ennio Ferrari SA” ma anche altre aziende. Dal 2013 abbiamo dato vita ad un’altra attività, quella della pavimentazione stradale. Abbiamo un impianto di asfalto grazie al quale riusciamo a produrre moltissime qualità di pavimentazioni. Siamo sul mercato in maniera forte e professionale e, attualmente, possiamo svolgere lavori di qualsiasi tipo.

Una realtà storica importante, con un passaggio generazionale che ha permesso di portare avanti la società. Che valori vi ha trasmesso vostro padre e quali sono, invece, quelli che voi cercate di trasmettere al vostro gruppo di lavoro? | I valori si fondano principalmente sulla serietà e sull’etica professionale. Non si tratta di lavorare con il solo fine di guadagnare. Per noi è fondamentale essere integrati nell’ambiente nel quale si lavora. Se siamo sul mercato da così tanti anni è proprio perché serietà e professionalità rappresentano un valore aggiunto importante. Nei confronti di tutti i nostri collaboratori sentiamo un grande senso di responsabilità. Prestiamo una particolare attenzione alla sicurezza del nostro staff e all’ambiente in cui svolge la propria attività, tenendo conto dell’impatto che le nostre opere hanno sulla natura e sull’uomo. La Ennio Ferrari SA rimane comunque una realtà a conduzione familiare che tiene conto della realtà locale, malgrado operi anche oltre i confini del Cantone. Infatti il nostro mercato principale è quello ticinese.

Stabile amministrativo cantonale FrancescaDue, Bellinzona

Abbiamo raccontato del passato e descritto il presente. Ma come vede il futuro? | Positivamente. La nostra forza sono le idee, sempre in evoluzione e rivolte anche a settori diversi. Essere lungimiranti è senz’altro una grandissima qualità di cui ci sentiamo fieri.

Tra tanti progetti, che avete portato avanti in questi anni, quale vi sta particolarmente a cuore? | Potrei elencarne tantissimi. Sicuramente tutti i progetti che abbiamo eseguito per “AlpTransit” e poi la costruzione del vecchio Istituto delle assicurazioni Sociali di Bellinzona e ora di quello nuovo, dedicato ad altri duecento collaboratori. E poi ci sono i grandi progetti ferroviari e tanto altro ancora.

La Ennio Ferrari SA come vive la concorrenza? | Come una cosa positiva, se vuoi evolverti devi tenere conto di tutto ciò che offre il mercato. Purtroppo la concorrenza non è sempre leale, soprattutto nel settore edile. Io sono un grande appassionato di scacchi e credo che nella vita, come nella gestione di una società, siano necessarie delle strategie. Come nel gioco della vita, infatti, devi prevedere come muoverti. Avere degli avversari di fronte ti rende più forte e, spesso, vincente.

ENNIO FERRARI
IMPRESA GENERALE SA

Via Perdaglie 1
6527 Lodrino
Tel +41 91 863 33 55
info@ennio-ferrari.ch
www.ennio-ferrari.ch

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Iscriviti alla newsletter