Aziende
Studio di design per il giardino
Studio di design per il giardino

di Marianne Kohler, redattrice del portale immobiliare homegate.ch | 

Certamente ci si può godere il bel tempo fuori all’aperto distesi su una sedia a sdraio o una coperta da picnic. Ma a chi piace vivere bene, lo fa anche in giardino, e a questo scopo sono stati creati bellissimi mobili di design.

1. Retrò chic nella sua massima espressione | Che si tratti di tavoli, sedie, poltrone e divani, sedie a sdraio o veri e propri letti da giardino, il bel design per il settore outdoor rende i mobili da giardino molto più di una semplice questione di stagione. Essi diventano un prolungamento dell’arredamento interno della casa, fungendo da supporto per l’architettura. Un bellissimo esempio in questo senso è la versione per esterni della «Diamond chair», il classico di Knoll, progettata da Harry Bertoia nel 1952.

2. Un classico in gita | Anche un altro classico, con molti anni in più, fa una gita in campagna: si tratta della sedia a sbalzo «S33», disegnata da Mart Stam nel ’26. Con la collezione «Thonet all Seasons», Thonet presenta altri classici dell’epoca Bauhaus in una veste adatta all’esterno e resistente alle intemperie.

3. Tavolata scandinava | Lo stile abitativo skandichic, evoluto nello stile di tendenza “hipster”, non si ferma nemmeno una volta usciti dalla porta di casa. Infatti anche in Scandinavia arriva l’estate, che richiede idee per un design semplice e raffinato, come questa elegante combinazione di tavolo e sedia di Skagerag. Il design è di Hans Thyge&Co.

4. Benvenuti al Bistro | Un design intelligente, da poter usare sia all’interno che all’esterno, è una buona idea soprattutto in caso di estate incerta, come accade da noi. Un bell’esempio in questo senso è stato sviluppato da Vitra con il programma «Belleville». Il design scaturisce da un’idea di Ronen ed Erwan Bouroullec e rappresenta una versione moderna dei mobili in stile bistrot francesi.

5. La prospettiva migliore | Una sedia solida, collocata in una posizione panoramica, è sufficiente per godere appieno della bellezza dell’estate. La sedia traforata «Myto» di Plank si distingue per la trasparenza, la leggerezza e i seducenti giochi di luce. Il design è di Konstantin Grcic.

6. Il fascino del cortile interno con uno stile di tendenza | La casa di moda Diesel, famosa soprattutto per i suoi jeans, ha sviluppato una collaborazione di successo con Moroso, creando una propria collezione di mobili. Queste simpatiche basi e la sedia intrecciata dallo stile lineare ne sono un esempio. Si adattano perfettamente alla semplice vita urbana e sono ideali per arredare un balcone, una terrazza sul tetto o un cortile interno.

7. Una pausa in piscina in stile italiano | Anche la classica sedia a sdraio pieghevole è capace di evolversi, e lo dimostra la ditta Uno Più con il modello «Cosette» di Alessandro Andreucci e Christian Hoisl. Realizzata in teak e disponibile nelle varianti con braccioli e tettuccio, è una Rolls Royce in miniatura per la perfetta pool position.

8. Buon Appetito | La vita all’aperto acquisterà subito un gusto tutto italiano, o quanto meno mediterraneo, con un grande tavolo attorniato da tante sedie per amici e parenti, che potranno mangiare in compagnia e godersela in tutta tranquillità. Questo pregiato tavolo in teak di Roda ha una superficie in ceramica color verde giada, che stimola piacevoli sensazioni. Il tavolo e le sedie fanno parte della collezione «Teka», disegnata da Gordon Guillaumier.

9. Una nuvola rosa per il giardino | Negli spazi esterni la pigrizia prende il sopravvento e desideriamo le stesse comodità di cui godiamo all’interno della casa. Anche il letto non fa eccezione. Una fantastica versione outdoor di un letto grande e morbido, l’ha realizzata la ditta Twils con questo comodo letto da giardino tutto rosa.

10. L’Acchiappasogni | Il designer olandese Tord Boontje è diventato celebre per il suo stile trasognato. È logico quindi che con la «O Chair» per Moroso abbia creato una sorta di acchiappasogni. Questa poltroncina è un autentico invito a sedersi, per viaggiare con il pensiero e osservare le farfalle che volano attorno.

11. Una spinta verso il futuro | Quest’anno a Milano sono stati presentati molti oggetti “pop” e divertenti, poiché l’estate mette sempre allegria e buonumore. La sedia da giardino «Trotter» di Rogier Martens per Magis, facilmente trasportabile, fa sì che i bambini possano giocare e sedersi sempre nel posto migliore.

12. Eleganza francese | La semplice sedia nel parco si trasferisce anche in casa: ecco perché ne vengono create sempre più nuove versioni. La sedia «Palissade» di Ronen ed Erwan Bouroullec ricorda le sedie dei parchi francesi. Invece è stata progettata per Hay, un’azienda danese di interior design. Si possono abbinare anche panchine e tavoli.

13. Rivoluzione industriale | Il fascino rude e vissuto dei vecchi edifici industriali e il loro arredamento ha rappresentato qualcosa di simile a una rivoluzione nel settore interior, che ha avuto inizio negli anni ’80 con la tendenza verso i loft e che ora, nel nuovo millennio, è diventata di gran moda. Da allora, lo stile industrial chic ne fa indiscutibilmente parte, e viene impiegato regolarmente anche nel nuovo design. Il raffinatissimo salottino da giardino «Rimini» Baxter si può tranquillamente immaginare su un’elegante terrazza sopra un tetto di New York, così come al bordo di una piscina di una casa di metà del secolo.

14. Puro relax | Il posto ideale per godersi l’estate è una comoda poltrona con poggiapiedi, su cui è possibile rilassarsi. E poi, naturalmente, questo luogo fantastico, che l’azienda tedesca Dedon ha scelto come sfondo per la magnifica poltrona «Mbrace» di Sebastian Herkner!

Altri consigli su casa e tempo libero su blog.homegate.ch/it

Studio di design per il giardino Studio di design per il giardino Studio di design per il giardino Studio di design per il giardino
Torna indietro
Iscriviti alla newsletter