Aziende
Mini fotovoltaico per la presa di corrente
Mini fotovoltaico per la presa di corrente

di Gabi Hophan, redattrice del portale immobiliare homegate.ch | 

Acquistare, installare e inserire la spina nella presa di corrente: il mini fotovoltaico Plug & Play, che contribuisce ad abbassare le bollette dell’elettricità e le emissioni di CO, è pronto. Di per sé sembra una cosa semplice. Ma ci sono ancora alcune cose che dovrebbe sapere.

Il cosiddetto mini fotovoltaico Plug & Play è un piccolo impianto solare, con il quale la corrente elettrica può essere immessa direttamente nella presa. Si compone di almeno un modulo FV, avente una dimensione di ca. 80 x 160 cm, un peso di ca. 20 kg, e che presenta una potenza di picco di ca. 200 Wp. Sono inclusi un inverter e il relativo sistema di montaggio. L’inverter converte la corrente continua generata dai collettori in corrente alternata, la quale passa attraverso un cavo e la presa di corrente nel circuito terminale e quindi è pronta per il consumo. In questo modo si utilizza meno energia della rete pubblica, riducendo così la bolletta energetica.

Posizione ideale: quella che è più al sole! | Il mini fotovoltaico Plug & Play può essere installato in giardino, su un tetto facilmente accessibile, fissato alla ringhiera del balcone o su un carport. La cosa importante, tuttavia, è che sia un luogo soleggiato. Più sole riceve l’impianto, infatti, meglio è. Inoltre bisogna prestare attenzione che l’impianto sia saldamente fissato e mantenga la statica, poiché, ad esempio, non si devono sottovalutare i carichi di vento. Chi non si sente sicuro, è meglio che per l’installazione del mini impianto FV richieda un aiuto specializzato.

Risparmio di costi energetici grazie al mini FV | I set solari di mini impianti fotovoltaici Plug & Play sono espandibili. È anche possibile iniziare con un singolo modulo solare e collegare 1 o 2 altri pannelli in un secondo momento. L’energia compresa tra circa 200 e 600 kWh/anno viene consumata direttamente nel proprio appartamento o nella propria casa. Per fare un confronto: il consumo medio di corrente di una casa unifamiliare in Svizzera è di 3200 kWh, quello di un appartamento è di 2800 kWh. In una casa si risparmia quindi quasi il 19 percento dei costi energetici, in un appartamento quasi il 22 percento.

Gli impianti di mini FV Plug & Play sono soggetti a obbligo di denuncia | Secondo l’Ufficio federale dell’energia, gli impianti di mini fotovoltaico Plug & Play dal gennaio 2014 sono consentiti, tuttavia solo fino a un limite di rendimento di 600 kW (quindi max. 3 pannelli solari standard). Se i mini impianti FV NON superano questa soglia, possono essere installati con un po‘ di abilità senza l’aiuto di una persona specializzata, purché sia presente una presa di corrente esterna (in caso contrario sarà più complicato). Ma per evitare completamente il sovraccarico delle linee e dei punti di raccordo durante l’installazione, i mini fotovoltaici Plug & Play devono essere denunciati per iscritto alla società elettrica prima della messa in funzione (operatore di rete). Sarebbe meglio PRIMA dell’acquisto. Infatti la pratica dimostra chiaramente che le società elettriche impongono alcuni requisiti aggiuntivi. Gli affittuari che desiderano un impianto di questo tipo, prima dell’acquisto devono inoltre chiedere obbligatoriamente al locatore, se questo mini FV è consentito o meno.

Motivazione dell’obbligo di denuncia per un mini FV Plug & Play | Il rischio è che – soprattutto negli edifici più vecchi – i fusibili degli impianti elettrici non siano in grado di intervenire adeguatamente in determinate condizioni, se un generatore di corrente dipende dalla rete. Solitamente il fusibile reagisce quando l’amperaggio della rete pubblica supera i 16 ampere. Ma la corrente alimentata in modo supplementare nel circuito attraverso il piccolo impianto di fotovoltaico non viene rilevata. Pertanto i legislatori vogliono essere sicuri che il mini fotovoltaico Plug & Play sia provvisto di un dispositivo differenziale nel cavo di rete o nella spina di alimentazione, oppure che sia dimostrato il montaggio nell’inverter di un’unità di controllo della corrente differenziale di tipo B.

Fondi per gli impianti fotovoltaici di maggiori dimensioni | Gli impianti fotovoltaici collegati alla rete con una potenza superiore a 600 kW non possono essere collegati ai circuiti terminali. Devono essere installati da un elettricista qualificato ed essere collegati con una messa in sicurezza separata permanente. In questo caso vale la pena prevedere una consulenza, soprattutto perché per il fotovoltaico installato in modo permanente esiste un programma di finanziamento già a partire dai modelli più piccoli. Si possono trovare maggiori informazioni al riguardo su Swissolar.ch.

Energybox: proceda a un „Energy Check“ e risparmi denaro | Vuole scoprire come, e dove, è possibile risparmiare ancora più energia (e denaro) nella sua abitazione? Allora visiti il sito Energybox.ch, poiché questo tool interattivo è stato progettato proprio a questo proposito. Sulla base di pochi dati, il tool analizza il consumo energetico della sua abitazione, fornisce consigli e proposte per eventuali misure da adottare, in modo da risparmiare più energia possibile. Se conosce il suo fornitore di energia elettrica, è pregato/a di selezionarlo, in questo modo il prezzo dell’elettricità della sua zona di approvvigionamento potrà essere tenuto in considerazione dal check/l’analisi per il calcolo. In caso contrario selezioni l’opzione „Svizzera Energia (UFE)“ che computerà un prezzo pari ai 20 centesimi per kWh. A proposito: Energybox fornisce anche una guida sulla gestione di apparecchiature difettose e sull’illuminazione ideale.

Altri consigli
su casa e tempo libero su
blog.homegate.ch/it

Mini fotovoltaico per la presa di corrente Mini fotovoltaico per la presa di corrente Mini fotovoltaico per la presa di corrente
Torna indietro
Iscriviti alla newsletter