Aziende
L’effetto stupefacente delle applique
L’effetto stupefacente delle applique

di Nicole von Boletzky, redattrice del portale immobiliare homegate.ch | 

Tradizionalmente le “lampade da parete”, sono sempre state collocate nelle trombe delle scale o nei corridoi, vale a dire in tutti quei posti troppo angusti per un tavolino e una lampada con paralume. Non di rado le lampade da parete classiche sono provviste di numerosi ornamenti, e questo potrebbe anche essere il motivo per cui sono considerate piuttosto fuori moda. A torto, poiché le lampade da parete rischiarano un ambiente in un modo incredibilmente interessante – che si può definire quasi teatrale.

Nel frattempo il mercato ha visto l’avanzare di forme dall’aspetto decisamente minimalista, semplici parallelepipedi o semigusci, o ancora paralumi interpretati in chiave moderna che emanano una luce quasi magica dal basso e dall’alto. Queste lampade vengono montate, adesso come allora, soprattutto nei corridoi o negli ingressi. Forse semplicemente perché è sempre stato così. Chi ha il coraggio di accostarsi a queste luci in modo nuovo, non solo riesce a creare come per magia un’atmosfera meravigliosa in tutti i locali della casa, ma riesce a sorprendere con quello che potrebbe essere definito anche uno scherzoso “gioco di luci”.

Disporre tutto in fila | L’approccio interessante è quello di scegliere dei classici paralumi, ma di appenderli in modo insolito, ad esempio disponendoli a coppie o in fila. Quindi, per esempio, un paio a destra e un altro paio a sinistra dello specchio del bagno. Questa “doppia coppia” sostituisce dunque l’usuale tubo al neon, che solitamente fornisce luce nei bagni. Ancora oggi questa fredda luce diffusa determina il carattere di molte stanze da bagno, e ci si stupisce come mai tutti i tentativi per rivalutare l’aspetto del locale in qualche modo non portino a nulla. Perciò, prima di tutto, via i tubi o i proiettori di luce centrali – è possibile anche ripartire la luce tra più lampade singole disposte in tutta la larghezza. È vero: la spesa per il montaggio di quattro luci è leggermente più elevata, anche l’acquisto di alcuni paralumi a parete, a volte, pesa un po’ di più. Tuttavia l’investimento vale la pena sotto diversi punti di vista: la serie di luci convince a livello estetico, poiché questo approccio creativo con le applique è ancora difficile trovarlo altrove. Uniche nel loro genere. E chi ha visto questa magica atmosfera almeno una volta, ha perfino difficoltà a premere l’interruttore per spegnere la luce. È così bella, che si è tentati di sprecare ovvero di inquinare un po’ l’ambiente.

Creare nuovi collegamenti | Le lampade sono generalmente installate dove sono disponibili i collegamenti elettrici. Sui soffitti, al centro della stanza, proprio lì, dove si trovano sempre le lampade. Proporzionale è anche l’effetto. Chi porta la luce in luoghi insoliti può ottenere un effetto strabiliante. Potrebbe richiedere anche solo un numero esiguo di lampade. Ad esempio lampade a parete in una vetrina, ovviamente disposte tra i libri di cucina, pile di piatti o cornici di fotografie. Forse nemmeno riconoscibili a prima vista Per queste sorgenti luminose non ci si deve accorgere che dietro alla loro posizione si è riflettuto molto, e neanche che la tecnica ha richiesto un certo investimento. Da qualche parte la corrente deve pur arrivare, ma quasi sempre si fa passare un cavo attraverso i listelli e in alto, dietro l’armadio. La bellezza ha di sicuro il suo prezzo, ma chi non lo teme, sarà ricompensato tutte le sere con una luce magica!

Altri consigli su casa e tempo libero su blog.homegate.ch/it

L’effetto stupefacente delle applique L’effetto stupefacente delle applique
Torna indietro
Iscriviti alla newsletter