Aziende
Così sarà sempre seduto nei posti migliori
Così sarà sempre seduto nei posti migliori

di Marianne Kohler, redattrice del portale immobiliare homegate.ch | 

Già da tempo la tendenza d’arredo ha iniziato ad allontanarsi dagli arredamenti totalizzanti, in cui tutto è abbinato e, magari, appartiene anche alla stessa linea. Ora sono di moda i pezzi singoli, che fanno a gara a spiccare per forma, colore e stile. Ecco alcune sedute di particolare effetto, che aspettano solo di diventare il suo complemento d’arredo preferito.

Dove stile e femminilità si uniscono | Quella del divano perfetto è una ricerca che non ha mai fine, poiché questo oggetto è di importanza centrale nell’ambiente domestico. È il complemento d’arredo per definizione e detta lo stile nelle stanze che arreda. I nuovi divani si presentano spesso come grandi poltrone, stupiscono con forme e colori forti, sono dotati di gambe sottili che li rendono leggeri ed eleganti, come per esempio il divano 399 di Jaime Hayon per Cassina.

Il design svizzero celebra il colore | Le poltrone sono sedute comode che non devono essere condivise. Sono anche le migliori compagne dei divani, ma le si può utilizzare anche da sole per crearsi un angolo speciale tutto per sé. Un oggetto particolarmente bello mostra il meglio del design svizzero – la poltrona Balm di This Weber per Atelier Pfister è disponibile in nuovi colori e rivestita in tessuti leggermente cangianti, anch’essi creati da un designer di tessuti svizzero, Christoph Hefti.

Le rotondità più belle che una poltrona può avere | Il fatto che le poltrone di grandi dimensioni possano apparire anche leggere e femminili è stato dimostrato da Arne Jacobsen negli anni Cinquanta con la sua Egg Chair. Per la stessa azienda, ossia per la casa danese Fritz Hansen, che produce i classici di Arne Jacobsen, ora lo spagnolo Jaime Hayon ha ideato la poltrona Ro, che riprende questa leggerezza. Le poltrone diventano decisamente più femminili e sempre più spesso trovano posto non solo in salotto, ma anche negli uffici o nelle camere da letto, che in questo modo risultano più confortevoli.

Comfort fa rima anche con modernità | Un grande e confortevole divano è come un buon amico che ci aspetta a casa e che ci prende fra le sue braccia. Se un divano trasmette questa sensazione di accoglienza e, al contempo, ha anche un aspetto moderno e alla moda, allora è il divano Soft Blocks di Muuto.

Un divano in pelle color blu notte | Il colore blu non solo ha riconquistato un posto importante sulle passerelle, ma è di nuovo un grande protagonista anche nel settore dell’arredamento. Con il divano in pelle color blu notte, l’azienda di mobili svizzera Pfister dimostra di essere sempre al passo con i tempi quando si tratta di portare le tendenze nella vita di tutti i giorni. Sorprende per la forma raffinata ed è proprio quel tipo di complemento d’arredo che si fa desiderare all’istante. Inoltre, si abbina splendidamente a diversi stili d’arredamento.

Pezzi forti anche per piccoli budget | Chi vuole portare a casa propria un oggetto bello e accattivante, ma dispone solo di un piccolo budget, da Ikea può trovare questo grazioso divanetto giallo sgargiante: si chiama Knopparp e si può acquistare per poco meno di cento franchi. Il rivestimento è inoltre asportabile e lavabile in lavatrice, caratteristica che rende questo piccolo ed energico divano una buona soluzione anche per un’abitazione in condivisione o la camera dei ragazzi.

La pelle è la seduta per eccellenza | I divani in pelle stanno tornando o erano spariti dalla circolazione? Non proprio, poiché l’abbinamento pelle e divano è sinonimo di oggetto classico, duraturo e affidabile e una pelle di qualità invecchia bene. Questo divano angolare dalle linee essenziali è di Interio e si presenta con forme pulite e morbidamente squadrate, dimensioni comode e una grande capacità di abbinarsi a vari stili d’arredamento.

Lo stile club inglese alla portata di tutti | Quando si parla di divani in pelle, vengono subito in mente i club e i pub inglesi in cui il classico capitonné Chesterfield è di casa. Questo genere di divani imbottiti e trapuntati si trova oggi in innumerevoli declinazioni. Una di queste, particolarmente bella e moderna, è questo pezzo elegante di Fly.

Divani all’insegna del relax | Negli anni ’60 e ’70 sono state molte le novità in fatto di arredamento che hanno preso le distanze dagli oggetti abituali e consueti. Così anche i divani componibili hanno fatto il loro trionfale ingresso nei salotti, soppiantando il «couch» borghese. La casa è diventata un luogo di relax, in cui godersi il tempo libero e questo ha fatto emergere l’esigenza di disporre della massima comodità possibile. Il fatto che i divani componibili siano ancor oggi attuali, e si presentino per di più semplici ed eleganti, lo dimostra questa combinazione lineare di Zanotta.

Comfort alla maniera nordica | Riscoprire i vecchi classici è la missione per antonomasia dell’arredamento d’interni. Così, molti oggetti del passato vengono reintegrati negli assortimenti, in parte modernizzati e migliorati dal punto di vista tecnico, o lasciati semplicemente così come sono perché la loro bellezza è tale da renderli sempre moderni. La poltrona Bonaparte di Gubi ne è un esempio. Progettata negli anni ’80 da Gubi Olsen, designer e fondatore dell’azienda, presenta esattamente le caratteristiche che contraddistinguono le poltrone contemporanee: leggerezza e femminilità.

Altri consigli su casa e tempo libero su blog.homegate.ch/it

Così sarà sempre seduto nei posti migliori Così sarà sempre seduto nei posti migliori Così sarà sempre seduto nei posti migliori Così sarà sempre seduto nei posti migliori Così sarà sempre seduto nei posti migliori
Torna indietro
Iscriviti alla newsletter