Aziende
Consigli per la protezione invernale delle piante
Consigli per la protezione invernale delle piante

di Gabi Hophan, redattrice del portale immobiliare homegate.ch | 

Capita spesso di arrabbiarsi di fronte a piante cosiddette «invernali» che muoiono durante la stagione fredda. Qual’è il motivo? E di quanta protezione hanno bisogno durante l’inverno?

Molte piante sono estremamente resistenti al gelo, anche durante gli inverni in cui le temperature scendono fino a 25 gradi Celsius sotto zero. Tuttavia, esistono anche varietà «softie», ossia più delicate, che non sempre sopravvivono a periodi di freddo estremo prolungati. Per resistere, queste piante hanno bisogno del nostro aiuto, nello specifico di una protezione invernale.

Resistente al freddo? Oppure softie? Scopra quali piante hanno bisogno di essere protette durante l’inverno! | Le piante possono, per svariati motivi, avere problemi a sopportare periodi prolungati di freddo intenso. A influire sulla loro resistenza è per esempio la varietà, ma anche la posizione in giardino. Le piante sistemate in punti protetti dal vento, per esempio, sopravvivono meglio rispetto a quelle esposte al vento (Bise); inoltre, il clima umido delle zone lacustri può arrecare danni maggiori rispetto al freddo secco di altre zone. Inoltre, tanto più vecchio è un albero, un arbusto o un cespuglio, quanto maggiore è la sua resistenza. Per risolvere qualunque dubbio, chieda a un esperto cosa può pretendere dalle sue piante e di quanta protezione hanno bisogno durante l’inverno.

Foglie, pacciame e paglia proteggono la zona delle radici | Che si tratti di arbusti, cespugli o alberi, in caso di dubbio è consigliabile proteggere la zona delle radici. Particolarmente adatti a questo scopo sono per esempio le foglie secche, il pacciame e la paglia, che vanno distribuiti in quantità abbondante attorno alla base della pianta. In questo modo non solo si proteggono le radici, ma anche i getti più bassi. Il fogliame, il pacciame e la paglia costituiscono una protezione invernale efficace grazie alla loro eccellente capacità isolante. La paglia ha, al massimo, lo svantaggio di avere un colore molto chiaro, che ad alcuni può apparire antiestetico. Consiglio: fermate questi materiali con uno strato di ramaglia di abete, eviterà così che volino via alla prima folata di vento.

La ramaglia protegge le piante e offre un buon isolamento dal freddo | Per proteggere le piante dal sole invernale e dai venti freddi, la ramaglia (rami di abete) è estremamente efficace. Distribuisca i rami sopra le piante basse oppure li appoggi ai fusti delle piante più grandi. In quest’ultimo caso, le consigliamo di fissare i rami con uno spago. Entrambe le soluzioni le permetteranno di arginare l’effetto dannoso delle variazioni di temperatura sulle piante. Rimuova la copertura di ramaglia prima che spuntino i germogli in primavera.

La iuta protegge i tronchi e i rami grossi | Sui tronchi degli alberi e i rami più grossi si formano delle crepe quando, tra il giorno e la notte, si verificano sbalzi di temperatura molto marcati (per es. gelo durante la notte e intenso irraggiamento solare durante il giorno). Anche in questo caso è utile una protezione invernale. Avvolgendo dei nastri di iuta attorno al tronco e ai rami grossi si riduce il riscaldamento durante il giorno e la conseguente dilatazione della corteccia.

Le piante possono seccarsi anche d’inverno | Durante le giornate di sole, anche in inverno le piante sempreverdi perdono acqua attraverso le foglie o gli aghi per effetto dell’evaporazione. Poiché, tuttavia, il terreno e le radici sono congelati, non riescono ad utilizzarli per assorbire acqua o riescono ad assorbirne una quantità insufficiente. Per questo, se non le annaffiamo, si seccano. L’annaffiatura deve tuttavia avvenire solo nelle ore di intenso irraggiamento solare, se il terreno NON è congelato e se le piante sono asciutte. Per le piante in vaso sono utili gli indicatori del livello dell’acqua; per gli arbusti, gli alberi, ecc. piantati in giardino, l’evaporazione può essere limitata ombreggiando le piante con rami di abete. Spesso i danni invernali vengono erroneamente ricondotti a un «congelamento», sebbene le piante si siano sostanzialmente seccate.

Protezione invernale per le piante in vaso | Poiché le piante in vaso sono piantate in una quantità di terra relativamente piccola, che può gelare rapidamente, la resistenza invernale delle piante in vaso «resistenti al gelo» costituisce un tema spinoso. Per questo, le consigliamo di seguire i seguenti suggerimenti in fatto di protezione invernale:

  1. Per le piante da esterno, utilizzi solo vasi resistenti al freddo.
  2. In autunno, controlli se le piante in vaso sono infestate da parassiti. In caso di infestazione, applichi un trattamento adeguato.
  3. Sistemi le piante in vaso in una posizione ombreggiata e riparata (per es. contro al muro dell’abitazione).
  4. Innaffi le piante prima di coprirle con la protezione invernale e le lasci sgocciolare bene.
  5. Per evitare l’accumulo di umidità, posizioni i vasi su due ciocchi di legno.
  6. Avvolga i rami più alti con un nastro di iuta per proteggerli dalla formazione di crepe da gelo.
  7. Protegga le chiome con un sottile strato di tessuto non tessuto per limitarne l’esposizione a vento, sole, pioggia e neve.
  8. Ricopra il terreno con una stuoia in fibra di cocco: questa lo proteggerà dal gelo e al contempo lascerà passare la pioggia.
  9. Avvolga i vasi con fogli a bolle d’aria, tessuto non tessuto, stuoie in fibra di cocco o materiali simili per isolare la zona delle radici.

Attenzione: tanto più grande è il vaso di una pianta, quanto maggiore è la sua resistenza al gelo e ai repentini sbalzi di temperatura.

I brutti fogli di tessuto non tessuto, i fogli preformati ecc. possono essere abbelliti | I fogli di tessuto non tessuto e i fogli isolanti preformati utilizzati per proteggere le piante durante l’inverno non sono propriamente belli da vedere, ma possono essere rivestiti con materiali in tonalità naturali o vivaci. Oggi in commercio sono disponibili delle coperture in tessuto non tessuto stampato, coperture in iuta di diversi colori e persino spaghi, nastri e reti esteticamente gradevoli. Per il resto, la resistenza invernale delle piante può essere aumentata. Accorgimenti decisivi a questo scopo sono, fra gli altri, la posizione e la composizione del terreno.

Ulteriori articoli sull'argomento «casa» blog.homegate.ch

Consigli per la protezione invernale delle piante Consigli per la protezione invernale delle piante Consigli per la protezione invernale delle piante
Torna indietro
Iscriviti alla newsletter